Home > Comitato di Verifica e Garanzia

Il Comitato di Verifica e Garanzia, come previsto dallo Statuto, è attualmente composto da:

  • Giancarlo Dolfin
  • Eugenio Di Ninno
  • Maurizio Liberti
  • Vincenzo Polimeni
  • Lucia Verdecchia

Statuto IRC Comunità

Art 17 – Comitato di Verifica e Garanzia

a) composizione
Il Comitato di Verifica e Garanzia è costituito da cinque fra i Soci Fondatori, da questi ultimi nominati. Qualora venisse meno un componente, sino alla convocazione della successiva assemblea del comitato dei fondatori viene cooptato un sostituto. Il Comitato permane in carica due anni ed e’ rieleggibile.
Il Regolamento stabilisce le modalità di elezione e di cooptazione dei componenti del Comitato.
Le modalità di funzionamento del Comitato sono autonomamente stabilite dal medesimo. Il regolamento stabilirà gli strumenti e le modalità di comunicazione con i soci e con il Consiglio Direttivo. Qualora il numero dei soci fondatori si riduca a meno di cinque, i posti vacanti sono assegnati mediante elezione da parte dell’Assemblea tra i soci con almeno quattro anni di anzianità associativa, che abbiano ricevuto il placet del Consiglio Direttivo di IRC

b) funzioni
Il Comitato di Verifica e Garanzia:
-sorveglia e verifica che le decisioni prese dagli Organi Sociali dell’Associazione siano conformi agli scopi dell’Associazione stessa e siano coerenti con gli obiettivi e l’azione dell’Italian Resuscitation Council, cui IRC -Comunità deve comunque uniformarsi; partecipa secondo quanto previsto dall’art. 6 alla valutazione delle domande di ammissione all’Associazione e propone inoltre al Consiglio Direttivo la nomina dei Soci onorari. Spetta altresì al Comitato, o eventualmente a uno o più dei suoi membri in numero dispari all’uopo delegati, di giudicare secondo equità e senza formalità di procedure, escludendo ogni altra giurisdizione, su tutte le eventuali controversie tra i soci, tra questi e l’associazione o i suoi organi, e tra gli organi. Nel corso del giudizio deve comunque essere salvaguardato il principio del contraddittorio. La decisione è vincolante per i Soci e per gli Organi sociali.